dal 22/11/2017 al 19/01/2018

infodal Martedì al Venerdì 11:00-19:00 / Sabato 15:00-19:00

SPAZIO 22 è lieta di annunciare l'inaugurazione del nuovo ciclo di mostre che avrà luogo nella serata di mercoledì 22 novembre, dalle ore 18.30 alle 21.00.

FL GALLERY presenta la mostra personale dell'artista israeliano Amikam Toren, dal titolo "Framework - Ossatura".

Galleria PACK presenta invece "Estado del Tiempo", una serie inedita dell'artista cubana Marìa Magdalena Campos-Pons che ritorna fra le mura di PACK per la terza volta, dopo le personali del 2002 e del 2006.

SPAZIO 22 infine ha il piacere di ospitare la galleria AEROPLASTICS Contemporary di Bruxelles, con la serie "APPROXIMATIONS" dell'artista americano Terry Rodgers.

Il Window Project sarà dedicato a un lavoro fotografico dell'artista romano Angelo Marinelli.

Galleria PACK

Marìa Magdalena Campos-Pons

The Captiva Artworks

"Estado del Tiempo"

Immersa nei lussureggianti panorami della penisola di Captiva in Florida, Marìa Magdalena Campos-Pons restituisce un nuovo corpo contemplativo di opere che catturano i cambiamenti climatici e le dinamiche ambientali della zona in un momento che ci coinvolge in una riflessione sulle attuali discussioni inerenti a fenomeni meteorologici estremi, invitandoci a ricordare la fragilità del pianeta e l’accumulo quotidiano di perdite umane e naturali.

Tutte le opere sono state prodotte durante l’estate del 2016 presso la Robert Rauschenberg Residency in Florida. Il progetto porta avanti la ricerca di Campos-Pons sull’interpretazione delle superfici nella loro sensualità, e sulla loro giustapposizione con luoghi e riferimenti culturali. Captiva è la regione degli Stati Uniti maggiormente interessata dalle tempeste elettriche, durante le quali tuoni e fulmini scoppiano in abbondanza e i cieli offrono ogni giorno spettacoli intrisi di luce e poesia.

Il lavoro di Marìa Magdalena Campos-Pons è definito principalmente dall’indagine sulla sua identità, e in particolare sulla sua eredità afro-cubana. Il tema della memoria gioca un ruolo vitale nelle sue installazioni, fotografie o disegni, riflettendo il sentimento di spaesamento che l’artista esperisce come espatriata cubana. Un’altra tematica ricorrente all’interno della ricerca dell’artista è quella del Femminismo, favorita da un forte interesse verso i ruoli di genere.

Tra le numerose e significative esperienze artistiche di Marìa Magdalena Campos-Pons si ricordano: la seconda edizione (2006) della Bienal International de Arte Contemporáneo de Sevilla; la quarta (1991), l’undicesima (2012) e la dodicesima (2015) edizione dell’Havana Biennal; la 49esima e soprattutto la 55esima Biennale di Venezia (2001 e 2013), durante la quale l’artista ha presentato l’installazione multimediale “53+1=54+1=55. Letter of the Year” presso il Padiglione Cuba e ha tenuto una grandiosa performance in piazza San Marco; la dodicesima (2017) edizione di documenta ad Atene e a Kassel.

Campos-Pons ritorna sul territorio Milanese ad alcuni anni di distanza dal suo Solo show del 2002 e dalla successiva retrospettiva “Sono qui” del 2006 entrambe da Galleria PACK; vanno menzionate inoltre la partecipazione alla prima edizione del MIA Photo Fair (2011) e alla 22esima edizione di Miart (2017) con un progetto a cura di Galleria PACK.

-----

FL GALLERY

Amikam Toren

Framework

Federico Luger (FL GALLERY) is proud to present the first solo exhibition of Amikam Toren in Milan.

In his work, Amikam Toren transforms found objects and images into paintings, works on paper, videos, installations, and sculptures full of surprising depth, humor, and meaning. Toren looks with interest at everyday objects. His reductivist approach explores how minimal intervention by the artist can produce a totally new concept, adding profundity and sensibility to the work.

The show will focus on his most recent works, a series of painting titled: “No Frame, No Painting, No Void”. Here the artist transforms found frames into geometrical paintings. It can be considered an intermediate step between classicism and modernity, with a special touch of humor, always present in Amikam’s works.

The exhibition also presents a selection of related works from different periods and series. Three of his famous “Armchair Paintings”, recently acquired by the Tate Gallery will be included in the show. For this series he uses oil paintings bought at flea markets, which he reworks by cutting a stenciled text into the picture surface. Like the paintings, the texts are ready-mades from graffiti, signs and quotations, but the destructive intervention of the texts elevate the originals from the banal to the significant. Other works presented at the exhibition include a painting from his “Pidgin Painting” series where the canvas is used to paint itself and an important object/sculpture from the extraordinary series titled “Actuality” (1979-89). Installed by the artist, the group of works exhibited creates a panorama of his career, demonstrating his extraordinary versatility.

Amikam Toren was born in Israel in 1945. He lives and works in London.

He has participated in the Venice and Paris Biennales, Tyne International, Guangzhou Triennial among many others, and his works have been exhibited in Tate Britain, Serpentine Gallery, Whitechapel Gallery and Royal Academy (London), Centre Pompidou and Le Plateau (Paris), Neuberger Museum of Art and Jewish Museum (New York), Fondacion Helga d’Alvear (Caceres), Kunstverein Freiburg and many other locations, since the early 1970s.

Amikam Toren has been represented by Anthony Reynolds Gallery since 1983

SPAZIO 22 è il luogo in cui Galleria PACK e FL GALLERY si associano per promuovere le nuove tendenze dell’arte contemporanea.

L’idea che nasce nel Gennaio 2015 con l’ intento da parte di Giampaolo Abbondio e Federico Luger di unire le forze per dedicarsi con passione e dedizione ad un progetto condiviso vuole essere il punto di partenza di un progetto ambizioso ed articolato nel tempo che ha l’ intento di creare un nuovo punto, in continuo fermento, di aggregazione per galleristi, artisti, curatori, collezionisti ed amanti dell’ arte in generale. Una delle principali caratteristiche di questo nuovo progetto, è quello di invitare e ospitare gallerie non presenti sul territorio milanese generando così un dialogo dinamico e stimolante.

Gallerie ospitate: Alfonso Artiaco, Meyer Riegger, Ronchini Gallery, Archivio Moncada, Irina Iragui, Francesco Pantaleone, Pepe Cobo, Galleria Continua, Anthony Reynolds Gallery.

Immagine: Marìa Magdalena Campos-Pons "Captiva - Embrace", 2016

Mixed media on Arches archival paper, framed 113 x 82,5 cm

C.sy the artist and Galleria PACK

Opening mercoledì 22 Novembre, dalle 18.30 alle 21