dal 20/04/2017 al 14/05/2017

infomartedì e giovedì dalle 16 alle 19 e su appuntamento, ingresso gratuito

Farmacia Wurmkos presenta la seconda personale di Caterina Caserta, artista del gruppo Wurmkos, dopo più di vent’anni. I disegni su cui si basa questo lavoro provengono dai numerosi quaderni che ha continuato a riempire nel corso del tempo intercorso tra la sua personale alla galleria bordone nel 1995 e oggi.

Come allora Caserta costruisce spazi nei quali trovano posto le sue porte e finestre e i mobili che disegna rigorosamente a colori.

Nella Farmacia Wurmkos l’artista rovescia gli spazi: l’interno diventa l’esterno di una struttura architettonica che si inserisce nello spazio cambiandone percezione e fruizione. Sulle pareti esterne della struttura i suoi dipinti di porte e finestre si fondono con le pareti colorate, mentre l’interno bianco, che segna il passaggio tra interno ed esterno, ospita ancora suoi lavori da godere con maggiore intimità.

Il suo rovesciamento del white cube si giustifica con la richiesta al visitatore di entrare nello spazio, il suo spazio che vuole condiviso con lo spettatore. Così come il suo lavoro è stato condiviso con tutto il gruppo Wurmkos, che ha contribuito alla realizzazione della sua mostra personale, secondo una prassi che vede sempre il coinvolgimento del laboratorio nei progetti personali dei singoli. È il primo atto di partecipazione che avviene all’interno del laboratorio e che indica una direzione verso il coinvolgimento del pubblico, in questo caso chiamato ad attraversare lo spazio e a lasciarsi contagiare dal colore.

I pannelli di legno sono stati realizzati da Gallab – falegnameria sociale

Inaugurazione 20 aprile 2017 ore 18,30